Palanzano - Convegno 1 giugno 2008

3 Giugno 2008

 “Valorizzazione di prodotti d’eccellenza delle valli dei cavalieri con identificazione di origine”.

Si è svolto in mattinata, presso il palafiera di Palanzano, il convegno promosso dall’amministrazione comunale “Valorizzazione di prodotti d’eccellenza delle valli dei cavalieri con identificazione di origine”.
Dopo il saluto del Sindaco Carlo Montali che nell’introduzione auspica che questi convegni portino a soluzioni concrete si sono succeduti gli interventi sulla storia degli antichi prodotti di valle e delle esperienze di due caseifici produttori di parmigiano reggiano.
A seguire l’intervento di G.A. Sala che ha enunciato la consapevolezza e le opportunità di appartenere al percorso enogastronomico Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli invitando le pubbliche amministrazione a favorire gli impegni economici ed aiutare gli imprenditori nella semplificazione di una burocrazia che spesso frena, quando non annulla la voglia di fare di chi sul territorio vanta una lunga storia di operatore.
Dopo l’intervento sul mercato internazionale “opportunità per il prodotto di nicchia” è intervenuto, supportato da alcune didascalie il nostro Presidente, con una disamina di quanto il legislatore abbia fatto non solo a salvaguardia delle produzioni tipiche ma come abbia cercato di incentivarle.
Penso, ha continuato, che le opportunità in questo caso ci siano offerte, spetta a noi saperle sfruttare, utilizzandole al meglio, non certo continuando ad inventarci e a far prolificare nuovi organismi o strutture che spesso non dialogano, cosa nella quale purtroppo siamo maestri, cosa che sfortunatamente succede anche in quel segmento di turismo enogastronomico nato con un codice genetico ben preciso Promuovere il territorio e i suoi prodotti avvalendosi di quella parte di turismo che va o alla ricerca delle proprie origini o alla scoperta di giacimenti a lui sconosciuti per procurarsi un piacere. L’unico turismo che segna a livello mondiale un positivo a due cifre e che come ci rilevava dai suoi dati il dr. Taiti, direttore Censis servizi, ad oggi ha espresso le proprie potenzialità per solo un venti per cento.
Le potenzialità che abbiamo sono le differenze, ha continuato Schianchi, ed è sulle differenze della nostra tradizione che dobbiamo unire e non dividere le nostre forze.
Giorgio Maggiali amministratore delegato della Number 1 Logistic Group Barilla ha tratto le conclusioni auspicando che ci siano altri confronti per costruire sinergie a supporto di una valle che lo ha visto crescere.
Alla fine dell’incontro l’intervento del direttore della sezione di Parma del parmigiano-reggiano e gli interventi dei veterinari di zona hanno sottolineato l’importanza di alcuni concetti espressi dal presidente del nostro percorso. Differenze, Unicità, Rete.

News & Eventi